un pezzo d’amore

4 febbraio 2016 § Lascia un commento

la grazia estatica del tuo viso
sull’autobus, la bellezza nei nomi
delle malattie quando tu preghi e
le ginocchia sono estremamente
leggere, quest’aria che restringe,
queste definizioni che indefiniscono
i nomi dell’atmosfera mentre tu
ti sfiori il mento, e le labbra, e il
finestrino ti duplica con gentilezza
sui campi desolati che costeggiano
l’asfalto: l’amore è quando non
abbiamo più nulla da dover dire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo un pezzo d’amore su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: