alveo

20 gennaio 2016 § Lascia un commento

il mio viso è un asilo e io cresco
fuori dalla notte, in ogni fiato che
mi ha narrata e che non si è mai
– giustamente – registrato, piena
nell’ansia di ciò che potrebbe o
non potrebbe accadere e non è
più nemmeno ansia, asciutta, io,
con i piedi fuori dalla finestra ad
accettare segni avendo smesso
di raccoglierli, e destandomi di
sera nello stupore del momento
con questi capelli che prendono
biancore e il mio viso che è un
asilo che finalmente riconosco,
e amo, oltre l’abbaglio del corpo
il mio corpo, io.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo alveo su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: