I 400 colpi

14 gennaio 2016 § Lascia un commento

1.
All’inizio spogliamo
gli alberi
e le case
procurano una
città nuda.

2.
I muri e la carta:
tragitti così fragili
e così forti.

3.
Quello che paghiamo
è un debito senza fine
e ci lascia contratti
costretti negli otto anni
che non calcificheranno
mai.

4.
Come piccioni
lanciati sulle briciole
ci basta un davanzale
rotto
per dormire
un sonno
per andarcene.

5.
Una danza
che nessuno ci ha insegnato
essere bambini
contro ogni evidenza.

6.
Dalla somma
delle colpe
risulta il disastro
che è il mondo
fuori da ogni
prescrizione.

7.
Le fontane vuote
reggono un soppalco
mostruoso
non c’è sollievo
alla fame degli anni

8.
Da un limite
all’altro
senza esistere.

9.
Al mercato ho comprato
un amore
di seconda mano.

10.
Quante cose non sappiamo
quante cose sappiamo
e ignoriamo di sapere.

11.
La sopravvivenza che
impasta e accieca
ma tu
conosci il passaggio
il giusto sentiero
che fa del male il mare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo I 400 colpi su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: