Lo strappo

15 ottobre 2015 § 6 commenti

Di mattina presto uccidemmo
Ritsos. Le gambe incrociate sul
cadavere scomposto, fissammo
nella memoria la precisione, il collo,
l’efferatezza. Solo non c’era ragione
di parlare del delitto, e non ne facemmo
parola, come non fosse mai non dico
morto, ma neppure esistito.

Annunci

“Manuale di insolubilità” di Greta Rosso. Recensione

13 ottobre 2015 § Lascia un commento

Sorgente: “Manuale di insolubilità” di Greta Rosso. Recensione

alveo

11 ottobre 2015 § Lascia un commento

questi legni verniciati forte come
in un rifugio per bene – e fuori
ammucchiano sassi, stendono
un cielo a tappare le pareti.

Lo strappo

9 ottobre 2015 § Lascia un commento

Ludovico ergeva una forma di ansia
romantica e solida su un fondamento
d’anima che non poteva però essere
stabile, o assoluto. Rispose dei suoi
troni alla purezza del tempo, conferì
un amore a ogni giorno, restò al di
sotto del pianeta così come lo vedeva:
centrato nel cuore.

l’ago e il pennello

8 ottobre 2015 § Lascia un commento

roteò lo sguardo in tempo per vedere la
sommità tonda di quel composto di acque
e succhi che scorrendo verso il basso sulla
sua guancia aveva catturata una luce sola
e improvvisa, riverberandola nella direzione
dell’occhio, che ne sembrò brevemente reso
cieco e in cui la goccia pareva voler rientrare
o voltarsi per scorgere un’ultima volta quella
caverna che era una sorgente disseccata.

fenomeni di collisione

6 ottobre 2015 § 3 commenti

l’unione era come una favola,
narrata e inavverata dai cenci
del dire, se ne scorgeva l’albo
rilegato e potevamo rigare le
parole, compire versioni – noi
tutto sapevamo del corredo
di racconti. ancora però nulla
di compiuto: l’unione era vera,
politica, disfatta.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per ottobre, 2015 su greta rosso.