alveo

16 ottobre 2015 § Lascia un commento

le case distese, le case distese che mai
abbracciano, mai un’ellisse, un ruotare
né un’accoglienza clandestina, sussurrata
ai lati delle mura – tentavi di dirti a casa
ma era una filastrocca inculcata a scuola
un passaparola rotto, un dettaglio difettoso
che avresti voluto riportato sui documenti,
oh, come speravi che esistesse lo stato di
essere e non sempre quello di vagare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo alveo su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: