Lo strappo

24 luglio 2015 § Lascia un commento

Sì, ma quella tristezza, quel marciume:
ci agghindavamo le braccia scottate
al sole di estati desolate, e i seni
staccati dagli sterni quasi a formare
un arcipelago vergine, i sandali
separati dal suolo e dai piedi –
oh, rosa, mia piccola odorosa rosa
nel pallore di luglio: ti amammo
tutti, e finimmo col batterci per te
finché non rimasero che le foglie
tenere e spappolate sul terreno.
Sì, ma quella tristezza, quel marciume.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Lo strappo su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: