l’ago e il pennello

2 dicembre 2014 § Lascia un commento

locande di impreciso utilizzo, e
il piovervi sopra di enormi rami
densi di fiori di ciliegio: i vetri
appannati da polvere e umidità,
un lampadario poggiato su un
tavolo. cos’altro vediamo? le
gambe di una donna separate
del momento, uno sguardo che
ci chiede di andarcene. fuori
cassette di plastica vuote, un
vaso di erbe sfrattate. una sirena
in lontananza e il termine osceno
del mattino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo l’ago e il pennello su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: