cantiere

15 agosto 2014 § Lascia un commento

stanotte di nuovo cercavamo parcheggio
in alta montagna, poi diventava d’improvviso
antibes, i vicoli trasognati come un bacio
con la lingua, una malinconia come fondo
di bicchiere, un rimprovero serale, una
menzogna ben orchestrata: così è
sognare. non c’è salvezza da sé stessi,
non un appiglio nelle ore successive al
silenzio- mi manca un abbraccio rincorso,
un gioco di nascondigli e sottintesi, un
gonfiore nel cuore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo cantiere su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: