dèsirèe

7 agosto 2014 § 2 commenti

non è facile diceva lei
vivere l’onda l’orda delle parole e del corpo
restituendo agli altri un’immagine compatta
e volumetrica e scolpita quanto basta
darsi alle persone e anche prenderne
mantenendo l’equilibrio e la completezza
come in un sistema di vasi comunicanti
essere umani in un complesso di
reti sociali perlopiù fittizie e scenografiche
come possiamo poi riconoscerci in una
strada ma anche volto a volto, senza altra
gente attorno, avere il coraggio di dirlo,
non è facile combaciarsi, ci sono fulmini
là fuori pronti a colpirti se ti proteggi sotto
un albero, assicurarsi alla scrittura che è
danno ed è chirurgia, esistere, avere
un colore e una forma iscrivibile in sé e
contestualmente nel mondo, quanto
bisogna nascondere o anche solo
coreografare, lavorare, far fatica, creare
la fotografia che si muova perfettamente
restando identica e attuale-
però grazie, questo volevo dire, grazie
per avermi riconosciuta e parlata, grazie
per gli squarci di luce che perforano il
cielo plumbeo e fanno sì che ancora e sempre
ne valga la pena.

§ 2 risposte a dèsirèe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo dèsirèe su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: