malvina

17 marzo 2014 § Lascia un commento

L’effetto è quello dell’ostensione
compulsa la lealtà, la stende inesorabile,
irradia un’apertura crudele.
Quando le sfiora il seno è accidentale,
traiettoria malcerta, instabilità
nell’indicare un oggetto prossimo.
Poi sorride con cura e calcolo.
Distrattamente semina e volutamente
non coglie, affina arti inutili e pregiate,
non conosce un gioco cauto e altro,
fa la guerra come la fanno i bambini,
crudeli e dotati di armi minime.
Estorce piccoli disatri emotivi.
Ticchetta ed esaspera, scolora e
ritinge. Non conosce la vergogna
delle mani che tremano e delle onde
esageratamente alte. Pertanto è vile
e il suo coraggio posticcio. Lo riconosci
quando si specchia nelle vetrine con
un smorfia virile, quando tampona fiori
su volti aleatori, quando sorride e lo sguardo
non segue le labbra. Pure poco scaltro,
quindi. Il suo nome è di poco conto e lo terremo
per noi, eppure Malvina lo pensa e stringe.
Povera Malvina. Così femmina. Povera
Malvina che si fa fregare fuori dai denti.
Povera Malvina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo malvina su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: