il disgelo.23

11 marzo 2014 § Lascia un commento

Seguiamo un percorso che accumula anse.
La profondità sentimentale è un calcolo
che si attesta aderente alle temperature,
cala e rialza il profilo, spoglia delle lane,
sconfina di stagione in stagione. Propendiamo
per un avanzamento lentissimo, una guerra
di posizione, un trincerarsi e strisciare di
posta in posta, preseguendo più che altro
per tentativi. La neve si abbassa. Si scioglie,
afferra detriti, passa da trasparente in
fanghiglia senza traumi. Sentiamo i giorni
sgocciolare, scendere in serpentine,
gorgogliare talvolta quando si sconfina
in atteggiamenti platealmente primaverili.
Ci sono gemme che il nostro sguardo
non coglie subito, la variante cromatica
è sottilissima, sussurrata, un punto
appena sopra il poco colore che gennaio
concedeva. La neve si abbassa. Reclama
il terreno, lo penetra piano, si addentra
fra i bulbi che fra poco bucheranno la
superficie irregolare, tessendola a sprazzi,
proseguendo infine in campiture ampie.
Seguiamo il nostro percorso. Curviamo
le nostre traiettorie con una certa indolente
costanza, sforando quasi nell’inerzia.
Quando ci fermiamo è piano, siamo nella
conca, nel palmo del giorno, le acque
sonore, rinvigorite e certe. Ci siamo
abbassati, sciolti, abbiamo tenuto
la strada aderente agli elementi.Siamo
divenuti campo, siamo stati fecondati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo il disgelo.23 su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: