il disgelo.22

20 febbraio 2014 § Lascia un commento

I tuoi occhi disposti a corolla degli occhi precedenti
le labbra di sabbia, oasi raggranellate
nessuna nebbia a ovviare i contorni del viso.
Solo l’instabilità meteorologica del suo corpo appannato.

Annunci

il disgelo.21

11 febbraio 2014 § 11 commenti

sei un fiore piccolissimo, che così
poco conta, quando ti elevi e poi
ricompatti a questo suolo
ghiacciato:
erano
cascate che perdevano fonte, passi
fuori dalle pinete, chiamavamo
i larici per nome prima che fosse
inverno:
ora non cresciamo più. restiamo
sotto il petalo della neve. incidiamo
steli minimi e si spezza febbraio,
sempre di più.

il ritardo

9 febbraio 2014 § Lascia un commento

malgrado tutto cucivo il mio sangue al tuo
facendone scialli molto ricamati, che non
dessero modo di vedere quanta pelle mia
unissi ai punti, – e la fioritura era così
tardiva, immeritata quasi, da costringermi
a dire no, no, no, e no ancora, negavo la presenza,
annotavo sacrifici, ti parlavo delle cose e delle
mie folli missioni – quasi non fosse un dire
la vita, e farla, ogni parola che ti toccava
dalle mie ossa.

catalogo per nomi e per cose

6 febbraio 2014 § 2 commenti

il ventre molle, la conversione di mondi
opposti, un’alterazione, da passerotto ad
aquila, un effetto sorprendente, una esplosione.

appunti per la storia di una bambola

2 febbraio 2014 § Lascia un commento

contrae le pieghe del volto, mostrando
una misura variata dell’essere in pieno
giorno. non tradisce il meditare burrascoso
la mano posata sul tavolo, quasi fissa o
dimenticata, rassomiglia a uno specchio
d’acqua rotto da voragini minime, oppure a
un ramo che ha dimenticato il tronco e sta.
le gambe sostano consegnandosi vicine
al pavimento, solo velate da un intento
di statue di poca statura, un impercettibile
muovere restando, l’esercizio di uno stile
restio e fratto, l’impotenza delle messe
in atto impossibili da codificare. l’uomo
finisce di sbraitare, commette l’imprudenza
di chiudere la discussione. lei torna a mondare
le patate. non è successo nulla. la cena prende
forma.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per febbraio, 2014 su greta rosso.