malvina

9 gennaio 2014 § 1 Commento

è una scena molto forte, gli odori sono pungenti
e il materasso è costellato di macchie dense di
tristezza, dolore e amore. c’è del fumo che sale
fra le piante fitte, se fosse un’altra epoca
troveremmo tracce di sangue o forse solo
un pitale e le sue esalazioni in aggiunta al
resto. è uno show senza precedenti. la pelle
della donna presenta pori dilatati, i capelli sono
nel più assoluto disordine. non c’è suono, c’è
appena qualche piccolo rumore, fruscio, di
imbarazzo, come un movimento intestinale
che interrompe il pensiero e crolla al suolo.
tutto è disagio. vorremmo fuggirne. distaccarci
da ciò che portiamo negli occhi. non possiamo.
la scena prosegue, arrivano il fuoco e una mosca.

§ Una risposta a malvina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo malvina su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: