appunti per la storia di una bambola

26 ottobre 2013 § Lascia un commento

erano dettagli dimenticabili della formazione
delle famiglie, dei legami, del concepimento,
zigoti, embrioni, per lei era in fondo concrezione,
un residuato, un sassolino di peso elevato. ciò
che determinava l’andatura della sua vita, lo
sapeva bene, partiva da uno sciamare di umori
e pelle, andando a impiantarsi nello stato più
esteriore delle cose: essere donna sola, oltre
l’età in cui si commettono errori per incoscienza,
essere una cosa, una persona un po’ rotta,
difficile da accomodare. questo pensava e
altro ancora durante il viaggio di nozze, con
l’emicrania a accarezzarle le tempie, un
tuonare di voci e colpe e sentimenti criminosi,
i piedi sempre più gonfi. e l’anello al dito giusto.
attraversava strade e usci e rotaie, dolorante,
ma finalmente era legittimata, e tutto sarebbe
andato per il verso giusto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo appunti per la storia di una bambola su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: