il disgelo

1 novembre 2012 § 2 commenti

sono le imposte polverose che ci chiamavano per nome
attraverso le stanze diseguali, nei corridoi stretti
non riconoscevamo mai i pavimenti di mattonelle
le voltine modeste della sala, le piccole balaustre
le cornici abbandonate in solaio. i vespai. gli escrementi dei topi.

talvolta mi sale un frammento di quegli anni scippati
quegli anni profumati e urlati, quegli anni sacri e turpi.
ma non sono mai io. oppure ho quarant’anni. o ancora
sono più bella e sola di quanto sia mai stata. in pratica,
costantemente sottratta di un sentire che non potevo
avere, ma c’era, ed era completamente sbagliato.

Annunci

§ 2 risposte a il disgelo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo il disgelo su greta rosso.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: